“Ecco perchè non è arrivato”: Napoli, spunta il retroscena di mercato

A distanza di anni arriva la rivelazione da parte del mancato acquisto del Napoli. Ecco la confessione con una nota di pentimento.

A volte, col senno di poi, alcune scelte che all’epoca dei fatti sembravano giuste, appaiono grossi errori. Nel calcio, soprattutto quando riguarda il calciomercato, capita spesso che un calciatore dopo anni si penta di un mancato trasferimento o di un’offerta accettata sulle ali dell’entusiasmo.

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli
Aurelio De Laurentiis qualche anno fa fu vicino al colpo di mercato (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Scelte che possono condizionare la carriera in negativo. Nel 2015 Maxime Gonalons rifiutò il trasferimento al Napoli. Gli azzurri erano reduci dall’ottima prima annata di Rafa Benitez. Una stagione chiusa al terzo posto e con la Coppa Italia in bacheca che però, anche a seguito di un mercato controverso, non ebbe un bis nell’annata successiva.

Durante l’estate il Napoli fu molto vicino ad alcuni centrocampisti, tra cui proprio Gonalons che all’epoca vestiva la maglia del Lione. Non se ne fece nulla, con il francese che restò in Ligue 1 prima di accettare il trasferimento alla Roma qualche anno dopo. Esperienza, quella romana, che si rivelerà poco fruttuosa e che si concluderà dopo un solo anno e sole 16 presenze in campionato.

Gonalons
Maxime Gonalons, alcuni anni fa rifiutò il trasferimento in azzurro (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Napoli, il rimpianto di Gonalos: “Se potesse tornare indietro”

A riportare a galla il mancato trasferimento ci ha pensato il suo agente. Intervistato da CalcioNapoli 24, Frederic Guerra ha parlato del rimpianto dell’attuale centrocampista del Clermont. “Si, fu vicinissimo al Napoli. Gli azzurri lo volevano a tutti i costi, ma alla fine non se ne fece nulla.”

La motivazione? La rivela lo stesso Guerra: “Aveva paura di andare all’estero. Ecco perché non è arrivato a Napoli. Con il senno di poi Maxime mi ha detto che è stato un grandissimo errore. Se avesse potuto tornare indietro avrebbe accettato la destinazione partenopea.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.