Mondiali, oggi Messico-Polonia: spunta il retroscena su Spalletti

Nel pomeriggio odierno scenderanno in campo la Polonia di Zielinski e il Messico di Lozano. Spunta il retroscena che lega i due a Spalletti.

La prima sorpresa del Mondiale qatariota è arrivata nella mattinata odierna. L’Argentina, tra le principali favorite al titolo, è infatti stata battuta dall’Arabia Saudita. Alla rete realizzata su rigore da Lionel Messi hanno risposto, nella ripresa, Saleh Al-Shehri e Salem Al-Dossari i quali hanno regalato la gioia più bella ai propri tifosi e imposto all’Albiceleste la prima amarezza del torneo. Un risultato ben accolto dalla Polonia e dal Messico, protagoniste del prossimo incontro del girone C.

Spalletti riflette
Luciano Spalletti protagonista di un particolare retroscena (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

Il fischio d’inizio avverrà oggi alle ore 17, con il match che vedrà contrapposti in campo due dei principali trascinatori del Napoli primo in Serie A: Piotr Zielinski ed Hirving Lozano. Elementi che, nella prima parte della stagione, si sono rivelati decisivi in più di un’occasione per le sorti della squadra di Luciano Spalletti.

Il primo, vicino al rinnovo di contratto fino al 2027, in 21 apparizioni complessive ha totalizzato 6 reti e 7 passaggi vincenti. Il secondo invece, utilizzato dal mister originario di Certaldo in 19 occasioni, ha messo a referto 4 gol e 3 passaggi vincenti. Per loro la sfida in programma nel pomeriggio avrà quindi un sapore speciale. L’attesa è quasi giunta al termine ma intanto è emerso un particolare retroscena che lega i calciatori in questione al loro tecnico.

Lozano e Zielinski in campo
Hirving Lozano e Piotr Zielinski oggi si affronteranno da avversari (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

Napoli, spunta il retroscena di Spalletti

Spalletti, stando a quanto riportato da ‘Repubblica, “li ha salutati alla loro partenza con un vigoroso in bocca al lupo”. Lo stesso trattamento è stato poi riservato agli altri calciatori del Napoli protagonisti del Mondiale: Kim Min-jae, Mathias Olivera e André Zambo Anguissa. La promessa è stata quella di “tifare per tutti, senza preferenze”.

Per la Polonia ed il Messico si tratta di una sfida da non fallire, alla luce del clamoroso ko rimediato dall’Argentina. Il primo posto ora è possibile, ma servirà iniziare il torneo subito nel migliore dei modi. Il Napoli, dal canto suo, guarderà in tv i propri tesserati. Poi, dal 28 novembre scatterà il ritiro ad Antalya per preparare al meglio la seconda, e decisiva, parte della stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.