“Non sappiamo se…”: Napoli, la sentenza gela Spalletti

La squadra di Luciano Spalletti rimane nel mirino degli avversari che tentano di mettere pressione al Napoli dopo l’avvio prorompente

Nuovo avviso per il Napoli da una delle avversarie nella corsa al titolo. Gli azzurri sono la squadra da battere per tutti. La concorrenza è agguerrita e ogni giorno arrivano messaggi firmati dagli avversari. Nessuno vuole arrendersi alla possibilità di un campionato già chiuso dopo le prime quindici giornate.

Spalletti deve guardarsi da un nuovo pretendente: Onana prova a lanciare l'Inter
Spalletti deve guardarsi da un nuovo pretendente: Onana prova a lanciare l’Inter (Ansa Foto) Ultime Calcio Napoli

I partenopei sono arrivati alla sosta con un vantaggio di 8 punti sul Milan, 10 sulla Juventus, 11 su Lazio e Inter, addirittura 14 su Atalanta e Roma. Adesso però direttamente dal Mondiale sono giunte le dichiarazioni di André Onana. Neppure il portiere camerunese dell’Inter considera chiuso il campionato.

Onana avvisa: "Inter, arriviamo a febbraio così poi vedremo cosa succederà"
Onana avvisa: “Inter, arriviamo a febbraio così poi vedremo cosa succederà” (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Inter, Onana avvisa il Napoli: “Ancora tutto può cambiare, arriviamo a febbraio bene poi vedremo cosa succederà”

Il portiere ex Ajax, giunto in estate all’Inter a parametro zero, ha concesso un’intervista a ‘Sport Week’. In essa si è soffermata sul campionato e sulla possibilità dell’Inter di tornare ancora in corsa per il titolo.

L’estremo difensore della squadra di Simone Inzaghi si è mostrato abbastanza possibilista in merito alla rimonta: “Dobbiamo restare tranquilli, è evidente però che non possiamo non riconoscere di non essere partiti bene. Ma nel calcio tutto può cambiare abbastanza in fretta, così come nella vita”, ha spiegato Onana.

Il calciatore interista ha poi proseguito: “Questo è un campionato anomalo, in realtà sono due. Non possiamo sapere se il Napoli alla ripresa sarà come quello visto finora. Nell’ultimo periodo abbiamo rialzato la testa mostrando che siamo molto forti. Dobbiamo arrivare a febbraio bene e poi lì vedremo cosa succederà”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.