“De Laurentiis capì il suo errore”: Napoli, il retroscena raccontato da Benitez

Un retroscena che ha spiazzato i tifosi napoletani. Lo ha raccontato Rafa Benitez, che è tornato sul passato ed in particolare sul suo Napoli. 

L’esperienza di Rafa Benitez in quel di Napoli ha lasciato un segno importante. Si, perchè l’allenatore spagnolo ha rappresentato un punto di svolta per la storia recente del club azzurro. Aurelio De Laurentiis scelse lui proprio perchè volle dare un imprinting diverso alla sua gestione. Un allenatore blasonato, di spessore, che aveva vinto la Champions Lerague e che aveva guidato al meglio una squadre prestigiosa come il Liverpool.

Rafa Benitez pensieroso
“De Laurentiis capì il suo errore”: il retroscena raccontato da Benitez (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

Ed infatti, il lavoro di Benitez in quel di Napoli è stato importante al punto da lasciare il segno anche negli anni a venire. Tanti giocatori arrivati sotto la gestione d Rafa, infatti, sono rimasti all’ombra del Vesuvio per tanto tempo ed hanno fatto le fortune del club. “L’ultimo passo è quello più difficile” disse al tempo Benitez, parlando della possibilità di raggiungere lo Scudetto.

Al tempo il suo Napoli non ci riuscì, ma quello di oggi sembra pronto quanto meno a giocarsela fino alla fine. E cosi proprio Benitez, intervenuto ai microfoni di ‘Sky Sport’, ha parlato di questo Napoli ma ha raccontato anche un retroscena sul passato.

Pepe Reina pensieroso
“De Laurentiis capì il suo errore”: il retroscena raccontato da Benitez (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

Napoli, Benitez e quel retroscena su De Laurentiis

Uno dei giocatori chiave di quello che fu il Napoli di Rafa Benitez, resta senza dubbio Pepe Reina. Portiere di assoluto livello, che in quel di Napoli è stato elogiato ma anche criticato. Una figura che è rimasta, però, molto legata alla città partenopea. Proprio sull’estremo difensore spagnolo si creò una sorta di caso, come spiegato proprio dallo stesso Benitez.

“Dopo il mio secondo anno a Napoli De Laurentiis, che è una persona intelligente, capì l’errore che aveva fatto mandando via Reina e infatti lo riprese”, ha spiegato Benitez. “Ma io non c’ero già più… Pepe era un giocatore chiave per lo spogliatoio, sempre allegro”, ancora le parole di Rafa. “Pronto a tirare su il morale del gruppo nei momenti negativi. Ma soprattutto un leader in campo – ha spiegato l’ex allenatore del Napoli -, in grado di dare tanta grinta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.