😱 Juventus, ennesimo colpo di scena: è ufficiale, tifosi gelati

Juventus, è in arrivo un’ennesima batosta per la società bianconera. Dopo il terremoto degli ultimi giorni c’è l’ufficialità: il comunicato.

In casa Juventus è scoppiato un vero e proprio terremoto. Dopo le dimissioni dell’intero Consiglio di Amministrazione con il conseguente addio di Andrea Agnelli e Pavel Nedved, la Juve è chiamata a ripartire. Massimiliano Allegri e Federico Cherubini restano a capo dell’area sportiva, con Gianluca Ferrero già nominato da Exor come nuovo presidente. La holding controllata dalla famiglia Agnelli, adesso, deve fare i conti con alcune problematiche legali.

Juventus, primo piano di John Elkann
Juventus, ennesima batosta in arrivo: il comunicato (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

In attesa di capirne di più, bisognerà fare i conti anche con la UEFA che, nel frattempo, ha avviato una indagine. Il motivo? Una presunta violazione del fair play finanziario. Ad annunciarlo è la stessa Federazione attraverso una nota ufficiale diramata sui propri canali.

Agnelli e Nedved a bordo campo
Juventus, presunta violazione del FPF: comunicato UEFA (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

Juventus, presunta violazione del FPF: la UEFA apre un’indagine

Dopo le accuse della Procura di Torino e della Consob, i piemontesi dovranno far valere le proprie versioni in tribunale. Intanto la UEFA ha intenzione di capirne di più. Di seguito uno stralcio della lunga nota diramata poco fa: “La Prima Camera del CFCB (l’Organo di Controllo Finanziario dei Club Uefa, ndr) ha aperto oggi un’indagine formale nei confronti della Juventus FC per potenziali violazioni delle norme sulle licenze per club e sul fair play finanziario. L’inchiesta di Prima Camera del CFCB si concentrerà sulle presunte violazioni finanziarie recentemente rese pubbliche a seguito del procedimento condotto dalla Consob e dalla Procura della Repubblica di Torino”.

Le manovre messe in atto da Andrea Agnelli e dalla dirigenza bianconera sembrano aver oltrepassato alcuni paletti invalicabili. Per questo motivo, la Procura di Torino avrebbe chiesto il rinvio a giudizio per gran parte del board bianconero. I motivi sembrerebbero essere riconducibili a ‘manipolazione del mercato’, ‘false comunicazioni sociali delle società quotate’, ‘dichiarazioni fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti’. In attesa di comprendere l’effettivo quadro della situazione, la UEFA conclude: “La Prima Camera del CFCB coopererà con le autorità nazionali e non rilascerà ulteriori commenti sulla questione mentre l’indagine è in corso”.