Caos Juve, parla De Laurentiis: il presidente non ha dubbi

De Laurentiis è intervenuto a parlare del recente caos Juventus, e ovviamente le sue parole erano molto attese, dati i rapporti con Agnelli.

Tiene sempre banco la vicenda Juventus, con nuovi rivelazioni e accuse che vengono fuori ogni giorno. Non può non far discutere, d’altronde, il nuovo ennesimo scandalo del calcio italiano, ancora una volta alle prese con vicende giudiziarie. Ed è su questo tema che alla fine è intervenuto anche il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis.

de laurentiis stadio napoli
Le parole di De Laurentiis fanno discutere. (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Le parole del patron partenopeo sono state pronunciate in occasione della presentazione del libro ‘Codice di giustizia sportiva FIGC’ edito da Giuffrè Francis Lefebvre. De Laurentiis ovviamente non nutre grande simpatia per Andrea Agnelli e la Juventus, con cui in questi anni si è sviluppata una forte rivalità sportiva ma ci sono stati anche diversi scontri extra campo.

Per cui, le sue sono frasi ovviamente destinate a far discutere, dato che il presidente del Napoli ha lanciato alcune accuse al calcio italiano e anche alle istituzioni statali. “Il calcio è malato dall’alto – ha detto – Nessuno vuole la rivoluzione copernicana perché poi bisogna essere rieletti. Questo è un problema nel mondo della Politica e in quello dell’industria, dei sindacati o dello sport, dove la sorveglianza è latente”.

andrea agnelli stadio
Andrea Agnelli al centro del caso Juventus. (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

De Laurentiis sul caso Juventus: le parole del presidente del Napoli

Intervenuto alla presentazione, De Laurentiis ha parlato appunto dei problemi del calcio italiano, arrivando anche all’attuale scandalo scoppiato attorno alla Juventus. Come visto, il presidente del Napoli si è scagliato contro i vertici del calcio e della politica in Italia. “Il calcio è la panacea per far stare calmi e buoni tutti. Lo Stato non è stupido, e lo sa, però lo ignora”.

Quando però gli è stato chiesto di entrare maggiormente nel dettaglio del caso Juventus, De Laurentiis ha preferito mantenere una posizione più cauta. “Ci penseranno i magistrati, non è compito mio parlarne. Mi dispiace solo che il calcio non sia sempre portatore dei valori che dovrebbero essere di esempio per le nuove generazioni” ha dichiarato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.