Milan, doccia fredda per Pioli: offerta monstre per Leao

Il Milan pensa a come potersi rafforzare ulteriormente e, proprio in merito al futuro di Leao, sono arrivate novità interessanti: le ultime.

Il Milan, come le altre big di Serie A, pone la massima concentrazione sul ritorno in campo per cui manca poco meno di un mese. Al termine dei Mondiali in Qatar ci sarà tutta una seconda parte di stagione da dover affrontare. E una sessione di mercato che potrebbe rimescolare le carte in tavola. Ecco le ultime novità sul futuro di Rafa Leao.

Leao in campo con il Portogallo
Rafael Leao in campo con il Portogallo per i Mondiali in Qatar (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Se Stefano Pioli è concentrato sul lavoro da svolgere con la squadra per puntare a rientrare in campo nel migliore dei modi, Maldini e Massara stanno facendo il punto della situazione in ottica calciomercato.

Diversi sono gli affari su cui il club rossonero sta ragionando ma a occupare maggiormente i pensieri dell’intero ambiente è la questione legata al possibile rinnovo di contratto per Rafael Leao. Il portoghese è attualmente in scadenza nel 2024 ma l’interesse da parte di diversi club (uno su tutti) resta forte. Ecco allora quali sono le ultimissime sulla sua situazione.

Maldini concentrato sul futuro del Milan
Paolo Maldini concentrato sul futuro del Milan (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Calciomercato Milan, contatto con il Chelsea e contropartita importante: il punto della situazione su Leao

A parlare del futuro di Rafael Leao, il cui rinnovo di contratto è ancora in bilico con il Milan, è stato il procuratore Mario Cenolli ai microfoni di ‘CalcioMercato.it’ su ‘TvPlay’ in onda via ‘Twitch’. Questa le novità: “Che ci sia stato qualche contatto tra Milan e Chelsea lo posso confermare, che ci sia stata un’offerta posso altrettanto confermarlo. I Blues hanno messo sul piatto una contropartita importante che può fare al caso del Milan. Leao deve andare e quindi dovrebbe arrivare un giocatore altrettanto importante, non posso dire chi”. 

Ci sono diverse cose in ballo – ha continuato il procuratore – e attualmente la possibilità che Leao resti al Milan è un 50 e 50. Poi con tutte le cose che stanno succedendo in Italia, il Fair Play Finanziario, ora le squadre prima di spendere certe cifre ci pensano tanto”. In conclusione poi ha riferito: “Vendendo Leao a gennaio il Milan poi dividerebbe la compattezza che c’è ora all’interno della squadra e sono ancora in lotta in campionato e in Champions League. Poi ovvio che di fronte a un’offerta di 200 milioni parte chiunque (ride, ndr). Per ora però è 50 e 50“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.