Napoli, Demme via a gennaio? Il sostituto è già pronto

Il Napoli può cedere Diego Demme a gennaio e in attesa di capire la decisione definitiva, Giuntoli è già pronto

Il centrocampo del Napoli è diventato uno dei migliori d’Italia, grazie alla versatilità dei suoi elementi e alla straordinaria forma di Anguissa, Lobotka e Zielinski nei primi mesi della stagione. Le prove in Champions League, soprattutto con Liverpool e Ajax, sono emblematiche per capire la forza di questi tre giocatori. E’ chiaro che chi si trova in panchina resta svantaggiato da questa situazione, anche se Spalletti prova a far sentire tutti titolari. Come per esempio Diego Demme, che ha subito un infortunio che lo ha indubbiamente frenato.

Demme Napoli
Demme, Giuntoli ha già pronto il sostituto (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Era anche complicato per Spalletti togliere Lobotka, ha avuto una crescita strepitosa sotto ogni punto di vista ed è imprescindibile per il gioco del Napoli. E infatti Demme ha giocato solo 19′ in tre partite, contro Bologna, Sassuolo ed Empoli. Nelle ultime settimane si sono fatte insistenti le voci che vedono il centrocampista italo-tedesco lontano da Napoli, con l’agente che ha in programma un incontro con la dirigenza. Sul tavolo, gli interessamenti di alcuni club della Bundesliga e del Valencia di Gattuso, suo grande estimatore. In ogni caso, il Napoli ha già pronto il sostituto, ovvero Ivan Ilic.

Ilic Napoli
Ilic è il primo nome per sostituire Demme (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Napoli, Ilic come sostituto di Demme

Secondo quanto riferito dalla Gazzetta dello Sport, il Napoli ha scelto Ivan Ilic come eventuale sostituto di Diego Demme. Il centrocampista serbo, anche se non dovesse arrivare a gennaio, sarà comunque un obiettivo per l’estate. Dopo il prestito dal Manchester City, il Verona lo ha riscattato per circa 7,5 milioni di euro. Una cifra alta per il club di Setti, che però ha un ottimo rapporto col direttore sportivo Cristiano Giuntoli. Dagli scaligeri sono stati presi già giocatori come Amir Rrahmani e Giovanni Simeone, diventato importantissimi per Spalletti.

Quello di Ilic è un profilo interessante, è un nazionale serbo che ha anche una presenza all’ultimo Mondiale di Qatar 2022 e si parla comunque di un classe 2001. E’ uno dei vecchi pallini di Giuntoli, è un titolare del Verona che però ha avuto diversi problemi muscolari e infatti non scende in campo in Serie A dallo scorso 18 settembre, nella sconfitta per 2-0 con la Fiorentina.