Terremoto Juve, i volti del futuro: balla anche Allegri, ecco perchè

Due nomi per la squadra dirigenziale della Juve post dimissioni di Andrea Agnelli. Ed anche la posizione di Massimiliano Allegri andrà rivista. 

I prossimi mesi saranno cruciali per il futuro della Juventus. Gli ultimi avvicendamenti sotto il punto di vista societario, porteranno inevitabilmente a dei cambiamenti sostanziali che modificheranno in maniera netta anche il volto dell’organigramma del club. Da capire, però, quali saranno i volti che proveranno a far ripartire una macchina che sembra essersi impantanata.

Massimiliano Allegri pensieroso
Terremoto Juve, i volti del futuro: balla anche Allegri, ecco perchè (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

La squadra ha avuto grandi difficoltà nella prima parte della stagione. Ma a suscitare dubbi sono proprio le questioni societarie. Lavoro di Max Allegri, dunque, sarà anche quello di tenere la squadra concentrata e con la mente distante da quanto sta scuotendo il club nei suoi piani alti.

L’addio di Andrea Agnelli, insieme a tutto il CdA bianconero, apre a nuove valutazioni su quelli che saranno i personaggi da inserire. Di nomi se ne stanno facendo in questi giorni, e due in particolare sembrano godere anche della stima di tutta la piazza bianconera.

Alex Del Piero pensieroso
Terremoto Juve, i volti del futuro: balla anche Allegri, ecco perchè (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

Juve, Marotta e Del Piero nei piani del club? E Allegri…

Quello di Beppe Marotta è un profilo che ovviamente porta alle memoria i grandi successi della Juventus degli scorsi anni. Di fatto, quando il dirigente è passato a Milano sponda Inter, le cose sono sensibilmente precipitate. Un suo ritorno sarebbe gradito, e ridarebbe anche una credibilità a tutto il comparto dirigenziale. Ma quanto è fattibile un possibile ritorno dell’ex direttore generale? Questo sarà un nodo da sciogliere nelle prossime settimane.

L’altro nome, secondo quanto riportato dal ‘Corriere dello Sport’, è quello di Alex Del Piero. Come spiegato anche negli scorsi giorni, il suo ritorno dovrebbe essere spinto anche da alcune garanzie che lo stesso ‘Pinturicchio’ chiederebbe: nessun ruolo da ‘figurina’, ma la possibilità di avere potere decisionale ed essere centrale nell’ambito organizzativo del club.

Insomma, sarà rivoluzione. Ed anche la figura di Max Allegri – si legge – potrebbe essere rivista con l’arrivo di due figure cosi importante. Andrà capito, infatti, quali sarebbero le considerazioni di Marotta e Del Piero sulla gestione tecnica, e se queste possano combaciare con l’operato di Allegri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.