❌ “Difficile vederlo con l’Inter”: Napoli, ormai c’è rassegnazione

Non la migliore notizia per i tifosi e per il tecnico Luciano Spalletti: contro l’Inter sarà difficile poter contare sul giocatore azzurro dal 1′ di gioco.

La fine del 2022 è stata piuttosto controversa per Amir Rrahmani. Il difensore kosovaro è, insieme a Kim Min-Jae, il pilastro del centro della difesa del Napoli, ma ha trascorso le ultime settimane dell’anno in infermeria a causa di un infortunio agli adduttori. Mister Luciano Spalletti soprattutto servendosi di Juan Jesus e Leo Ostigard ha reso quasi del tutto indolore un’assenza che avrebbe potuto rivelarsi fatale per il Napoli, considerata la solidità difensiva del 28enne di Pristina.

Spalletti pensieroso
Spalletti non avrà Rrahmani in Inter-Napoli (LaPresse)
ultimecalcionapoli

L’inizio del nuovo anno e della seconda parte di stagione rappresenterà un ripristino delle condizioni di partenza. Come riferito da ‘La Gazzetta dello Sport’, il difensore è in ripresa. Era il 9 ottobre quando Rrahmani si fermava in occasione del match contro la Cremonese e da quel momento è stata quasi una corsa contro il tempo verso il recupero, senza mai forzare i tempi onda evitare un peggioramento o meglio una ricaduta.

La pausa per i Mondiali di Qatar 2022 in questo caso è stata davvero positiva, una manna. Il calciatore ha alternato momenti di lavoro con qualche sprazzo di relax a Dubai, per poi cominciare insieme al gruppo il programma dettagliato per la sfida di campionato contro l’Inter il prossimo 4 gennaio e tutto ciò che ne conseguirà.

Rrahmani scende in campo col Napoli
Rrahmani sarà assente in Inter-Napoli (LaPresse)
ultimecalcionapoli

Napoli, Rrahmani sta bene ma non ci sarà contro l’Inter: il motivo

Come riferito dalla Rosea, Rrahmani adesso sta bene ma non per questo il Napoli forzerà il rientro dal primo minuto, in campo. È molto probabile, infatti, che sia pronto ma non utilizzato in occasione dell’esordio nel nuovo anno allo Stadio San Siro, al centro della difesa del Napoli. L’inserimento avverrà infatti con cautela e a tappe prima di renderlo del tutto completo.

Nel frattempo si lavorerà anche all’aspetto contrattuale. Il rinnovo del difensore kosovaro, infatti, è uno degli obbiettivi a breve termine da parte della società di Aurelio De Laurentiis. Al momento l’accordo in essere si estende fino a giugno del 2024 ma presto potrebbe essere prolungato ancora. Il patron se ne occuperà insieme al suo staff quanto prima, ma con estrema serenità poiché la volontà delle parti combacia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.