😨 Meret gelato, gli è stato detto in diretta: sentenza durissima

Meret sta vivendo una buona stagione con il Napoli, ma c’è ancora chi non ha fiducia in lui: le ultime critiche contro il portiere 25enne.

La ripresa del campionato è vicina, e il 4 gennaio il Napoli tornerà in campo con una sfida molto dura, a San Siro contro l’Inter. Un inizio di 2023 che suona decisamente con una chiamata a dimostrare se davvero i partenopei possono ambire allo scudetto, dopo i primi tre mesi esaltanti. Anche perché già il 13 gennaio, dopo la gara contro la Sampdoria, i ragazzi di Luciano Spalletti ospiteranno la Juventus. E tra gli osservati speciali, anche alla luce delle ultime news. è Alex Meret.

meret napoli
Meret ancora al centro delle critiche. (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Il portiere azzurro sta vivendo una buona stagione da titolare, specchio dell’ottimo stato di forma e delle ambizioni della sua squadra. Chi sembra avere molta fiducia nella formazione campana è l’agente ed ex calciatore Massimo Brambati, che è intervenuto durante la trasmissione ‘Maracanà’ su ‘Tmw Radio’. “Il Napoli ha avuto pochi partecipanti ai Mondiali, per cui credo che Spalletti abbia lavorato con tutto il gruppo e sia riuscito a ricompattare bene tutti” ha spiegato, nonostante la delusione dell’amichevole persa in casa con il Villarreal.

Con 8 punti di vantaggio sul Milan, peraltro ancora gravato dalla preoccupante assenza di Maignan, la squadra di Spalletti parte da una posizione molto privilegiata nella rincorsa al titolo nazionale italiano. Ma ovviamente non fa mai bene abbassare la guardia, specialmente visto che la stagione è ancora lunga. Anche perché proprio il portiere ex Udinese ha ricevuto critiche da parte di Brambati.

meret napoli
Meret sotto accusa. (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Brambati contro Meret: “È l’unico punto debole del Napoli”

La critica del procuratore si abbatte dunque su Alex Meret, 25enne portiere del Napoli arrivato in azzurro nel 2018 dall’Udinese per 26 milioni di euro. Da allora, le sue prestazioni nel club partenopeo sono sempre state un po’ altalenanti, e ha spesso faticato ad avere un posto da titolare assicurato. Nonostante la giovane età, in queste stagioni è stato spesso oggetto di critiche, e nella scorsa estate il club ha a lungo cercato di trovare un titolare esperto, relegando in panchina Meret oppure meditando sulla sua cessione.

Alla fine è rimasto, e Spalletti gli sta dando fiducia, che il portiere friulano sta dimostrando di meritare, avendo subito appena 18 gol in 21 partite, chiudendo 8 volte a rete inviolata. Ma questo a Brambati ancora non basta: “Non mi ha ancora convinto fino in fondo, continuo a ripeterlo. Per me è l’unico punto debole del Napoli. Non lo ritengo un top come è il Napoli adesso, anche in Europa. Ma è solo una mia opinione. Spalletti però ha fatto un grande lavoro con lui, le vittorie aiutano tantissimo anche in questi casi.”