😲 Messi o Maradona? La sentenza di Ciro Ferrara è nettissima

Ciro Ferrara ha voluto dire la sua opinione in merito al confronto fatto da molti tra Messi e Maradona: il suo pensiero è nettissimo.

Ciro Ferrara, che nella sua importante carriera ricca di premi e coppe vinte con i club con cui ha giocato, ha avuto il grandissimo onore di giocare con Diego Armando Maradona come capitano al Napoli. Proprio per questo ha voluto dire la sua sul confronto con Messi.

Messi e Maradona si abbracciano felici
Lionel Messi cresciuto e diventato campione nel segno di Diego Armando Maradona (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Ciro Ferrara, dopo la vittoria da parte dell’Argentina del Mondiale in Qatar, infatti, ha voluto dire la sua sul confronto fatto da molti tra Messi e Maradona. E ha perciò parlato durante l’evento benefico organizzato dalla ‘Fondazione Ferrara-Cannavaro’ alla ‘Mostra d’Oltremare’.

L’ex calciatore ha giocato con Diego Armando Maradona e ha vinto con lui, nel Napoli, lo Scudetto che ancora oggi riempie di gioia il cuore di un intero popolo. Il suo pensiero è, per questo motivo, anche andato alla corsa che il club azzurro sta compiendo in campionato con questa stagione. Ecco le sue parole.

Ferrara sorridente Napoli
Ciro Ferrara sorridente quando parla del Napoli, così come di Diego Armando Maradona (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Messi-Maradona, parla Ciro Ferrara e dice la sua su questo dibattuto confronto: il pensiero è netto

Ciro Ferrara ha perciò parlato così ai margini dell’evento della ‘Fondazione Ferrara-Cannavaro’: “L’ho detto ad inizio Mondiale che avrei tifato Argentina. Hanno meritato di vincerlo, sono contento che abbiano vinto e sono convinto anche che il nostro capitano lassù lo sia. Scudetto? Le sensazioni sono positive. Bisogna però restare sul pezzo fino alla fine, lo dice per esperienza”.

Poi però il pensiero dell’ex difensore, proprio sul confronto fatto tra il suo Capitano e Lionel Messi, è stato più che chiaro: “Maradona-Messi? Davanti a Messi mi tolgo il cappello, gli pulisco le scarpe e gli porto pure la borsa. Ma io ho giocato con il più grande della storia“. Parole nette e d’immenso riconoscimento che non verrà mai meno.

Infine, in riferimento alla coincidenza Mondiale per l’Argentina e Scudetto per il Napoli: “Quando Diego venne in ritiro dopo la vittoria del 1986, facemmo un gran casino per festeggiarlo. Bianchi non fu contento (ha riso ndr). Fu l’anno del primo scudetto del Napoli. Che dire, questo è un dato statistico“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.