Inter-Napoli, la batosta adesso è ufficiale: doccia fredda per i tifosi

C’è grande attesa per la sfida di mercoledi prossimo a San Siro tra l’Inter di Simone Inzaghi ed il Napoli capolista di Spalletti.

Mancano pochi giorni alla fine del 2022 e con il nuovo anno inizierà anche la Serie A. Il campionato italiano è stato fermo circa due mesi a causa dei Mondiali in Qatar ed ora i tifosi e gli addetti ai lavori non vedono l’ora di ripartire. La Serie A partirà con il botto e mercoledì 4 Gennaio andrà in scena il big match di San Siro tra Inter e Napoli.

Spalletti triste Napoli
il tecnico del Napoli Spalletti triste (Lapresse) Ultimecalcionapoli

La sfida di Milano sarà già fondamentale in chiave scudetto, specialmente per i nerazzurri di Simone Inzaghi. L’Inter è davanti ad un bivio, è quarta ad undici punti dagli azzurri, e un eventuale ko chiuderebbe definitivamente i giochi. D’altrocanto la squadra di Spalletti ha la ghiotta chance di allungare in classifica e tagliare fuori una seria concorrente dalla lotta scudetto.

Il Napoli ha terminato la preparazione con una serie di amichevoli, alcune finite in malo modo. Le sconfitte contro Crystal Palace e Lille hanno preoccupato Spalletti, ma ora si riparte. Il club azzurro è carico e non vede l’ora di ritornare in campo. Negli ultimi minuti sono però arrivate brutte notizie per gli azzurri.

pallone San Siro
pallone e San Siro (Lapresse) Ultimecalcionapoli

Inter-Napoli, il divieto ai tifosi campani è ufficiale

Il Prefetto di Milano Renato Saccone ha disposto il divieto di vendita dei biglietti a tutti i residenti della regione Campania, anche con la tessera del tifoso. Brutte notizie quindi in vista di un match che viene considerato a forte rischio. Per coloro che hanno già acquistato il biglietto, scatterà il rimborso.

La Prefettura ha rilasciato una nota ufficiale ed ha chiarito che ‘è stato ravvisato il concreto rischio di azioni violente da parte delle frange estreme delle tifoserie di Inter e Napoli”. Il club azzurro quindi perde una delle sue armi migliori, il pubblico, che non potrà assistere (tranne i tifosi azzurri residenti in altre regioni) ad una delle sfide dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.