“Sono arrabbiatissimo”: Cruciani si sfoga dopo la sentenza per la Juventus

A parlare della sentenza che ha visto la Juventus essere penalizzata di quindici punti, è stato il conduttore radiofonico Giuseppe Cruciani

La Juventus è stata penalizzata di quindici punti dalla Corte d’Appello Federale. Una sentenza che è stata presa malissimo dai tifosi bianconeri, dalla società e dagli addetti ai lavori molto vicini al mondo Juve. In attesa di capire quale sarà l’esito della sfida con l’Atalanta all’Allianz Stadium, la distanza dal quarto posto -occupato dalla Lazio– è di dodici punti. Servirà una remuntada pazzesca per terminare il campionato subito dietro Napoli, Milan e Inter. Anche perché questa è una ghiotta occasione per Lazio, Roma e Atalanta che possono puntare con decisione alla qualificazione in Champions League.

Cruciani Juventus
Cruciani si esprime sul -15 inflitto alla Juventus (ANSA) Ultimecalcionapoli.it

Come detto in precedenza, tante sono le proteste dal mondo Juve per questa sentenza. C’è stato anche il parere di Giuseppe Cruciani, noto conduttore radiofonico de ‘La Zanzara’, noto tifoso della Lazio. Non apprezza molto il risultato della sentenza, giusto per utilizzare un eufemismo.

Cruciani Juventus
Andrea Agnelli, ex presidente della Juventus (ANSA) Ultimecalcionapoli.it

Juventus, il pensiero di Cruciani sul -15

Giuseppe Cruciani, conduttore radiofonico, ha parlato ai microfoni di ‘Juventibus’ su Twitch: “Il tribunale ha preso il fascicolo della Procura e ha estrapolato le intercettazioni, o altri passaggi, per poi utilizzarli come prove. Non è normale. E non lo è nemmeno distruggere la stagione di un club in un’ora, perché qui si parla di quindici punti in un’ora”. Poi continua: “Dopo aver preso le intercettazioni hanno detto ‘tu hai fatto delle plusvalenze un sistema’, dovrei essere felice perché la Lazio ha un’autostrada per il quarto posto, ma sono arrabbiatissimo perché voglio vincere sul campo”.

La Juventus può ancora fare ricorso al Collegio di Garanzia del CONI, che può non rendere legittima la sentenza della Corte d’Appello Federale. Oppure rimandarla per approfondire dei punti che non sono chiari. Ma resta l’unico ricorso possibile in sede di Giustizia Sportiva. Tutti gli altri, come per esempio quello del TAR, hanno solo funzione risarcitoria: in sostanza, non possono ‘restituire’ i punti tolti alla Juve. Resta da capire, quindi, quale sarà l’esito del prossimo ricorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.