👀 Occhio Napoli, l’errore di Marotta costerà carissimo all’Inter

Non proprio la migliore gestione quella avvenuta all’Inter. Marotta dovrà fare ammenda, ma intanto l’errore potrebbe costare caro.

Il calciomercato è entrato nella sua ultima settimana. Fino ad ora non ci sono stati particolari sconvolgimenti e nessuna grandissima manovra, ma nelle ultime giornate potrebbero verificarsi alcune operazioni. Direttori sportivi, procuratori e calciatori sono in attesa di capire se il mercato di riparazione si infiammerà proprio in questi ultimi giorni.

Marotta
Marotta rischia di pagare caro un ‘errore’ del mercato estivo (Lapresse) UltimeCalcioNapoli.it

Una dei colpi che potrebbe rendere frizzante questo fine gennaio potrebbe essere quello di Milan Skriniar. Quando sembrano ormai tramontate le ipotesi di rinnovo con l’Inter, ecco che riprende quota l’ipotesi PSG. A fare chiarezza sulla situazione ci ha pensato il giornalista Fabrizio Biasin che, ai microfoni di TvPlay, non ha risparmiato una leggera critica a come l’Inter ha gestito la situazione.

“Dobbiamo dircelo, l’Inter si trova in questa situazione un po’ per errori suoi e un po’ per furbizia del PSG.” ha dichiarato Biasin. “Questa estate il PSG ha giocato bene le sue carte. L’Inter poteva venderlo l’estate scorsa per 50 milioni, i francesi hanno fatto un’offerta, si sono ripresentati l’ultimo giorno di mercato e adesso possono prenderlo con un’offerta minima. Non so se l’hanno fatta l’offerta, ma la possono tranquillamente fare in questi giorni. L’Inter è nella posizione difficile in questo momento.”

Milan Skriniar
Skriniar sempre più lontano dai nerazzurri: via adesso o a giugno? (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Inter, Skriniar via adesso? Il calciatore vuole restare fino a giugno per un motivo

“Adesso l’Inter è di fronte ad un bivio.” ha continuato Biasin. “O lo cede adesso o aspetta la scadenza. Il calciatore dal canto suo vuole andare in scadenza perché così il PSG gli pagherebbe un bel bonus alla firma. Se il PSG invece deve pagare il cartellino quel bonus non lo darà a Skriniar. Poi è inutile piangere sul latte versato. Alla fine nel calcio di oggi sono i calciatori ad avere l’ultima parola. E’ un sistema che l’Inter, come le altre squadre subiscono. Ma da cui traggono anche benefici. Una volta lo perdi a parametro zero, la volta dopo lo prendi a parametro zero.”

Qualora Skriniar dovesse rimanere fino a fine stagione si aprirebbe il problema dell’ambiente: “Io sono un romantico del calcio, ma purtroppo oggi funziona così. Se dovesse restare comunque bisognerà essere bravi a far capire all’ambiente che è un calciatore che serve per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.