Nervosismo in casa Napoli, il top sorprende tutti: svelato il motivo

Il Napoli scenderà di nuovo in campo in Serie A e ospiterà domenica il Milan al Diego Armando Maradona: svelato il motivo del nervosismo di un top.

Dopo la sosta per le nazionali, impegnate tra gare per le qualificazioni agli Euro 2024 e amichevoli, la Serie A riprende il via con questo weekend. Il Napoli ospiterà domenica 2 aprile il Milan al Diego Armando Maradona. Nel frattempo arrivano anche spiegazioni riguardanti il nervosismo di un top.

Nervosismo Kim Min-jae
De Laurentiis, il motivo del nervosismo di un top (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Il Napoli riprenderà la sua corsa e con domenica affronterà per la prima volta in questo mese il Milan di Stefano Pioli. Stavolta in Serie A, poi sarà la volta delle gare sempre contro i rossoneri ma in Champions League per i quarti di finale.

I giocatori che sono stati impegnati con le proprie nazionali stanno facendo ritorno nel club e anche Kim Min-jae sarà a disposizione di Luciano Spalletti. Nonostante il nervosismo mostrato dopo l’amichevole giocata con la Corea del Sud. Ecco cos’è successo.

Napoli, ecco il motivo della risposta piccata di Kim dopo l’amichevole con la Corea del Sud

La Corea del Sud ha giocato in amichevole, e perso, contro l’Uruguay e Kim Min-jae ha risposto in maniera inaspettata ai microfoni di un giornalista presente sul posto: “Sono stanco mentalmente. Per il momento voglio concentrarmi solo sul mio club, piuttosto che sulla Nazionale. Non ho altro da dire adesso”. Parole che hanno sorpreso tutti, specialmente l’ambiente napoletano che ha scoperto in lui un difensore affidabile e dedito al lavoro.

Nervosismo Kim
Nervosismo di Kim Min-jae: il Napoli ora sa a cosa è dovuto (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Il motivo per quanto successo durante gli impegni della Nazionale Coreana è stato riferito questa mattina da ‘La Gazzetta dello Sport’: “Alla base del nervosismo di Kim ci sarebbero le continue domande dei giornalisti coreani sul mercato“. Ma non è finita qui perché: “Probabilmente anche il fatto che non gli sia stato risparmiato un solo minuto dal c.t. Klinsmann per due amichevoli non proprio fondamentali. Kim tiene al suo rapporto con Napoli e il Napoli altrettanto. E questo è garanzia di serietà”.

Impostazioni privacy