Napoli, ancora niente Raspadori: il motivo gela i tifosi

Il Napoli, in attesa del debutto contro il Verona, continua a lavorare per ingaggiare Raspadori: resta un problema da risolvere. 

Al debutto, ormai, manca sempre meno. Il Napoli alle ore 18.30 sarà di scena allo stadio “Bentegodi” dove affronterà il Verona di Gabriele Cioffi. La formazione iniziale, salvo sorprese, appare già fatta con il tecnico Luciano Spalletti deciso a buttare nella mischia fin dal primo minuto Kim Min-Jae accanto ad Amir Rrahmani e Khvicha Kvaratskhelia largo a sinistra nel tridente offensivo.

Raspadori deluso
Giacomo Raspadori (LaPresse)

Assente invece Fabian Ruiz, destinato al Paris Saint Germain. Il modulo di riferimento, per ora, sarà il 4-3-3 ma è probabile che la squadra torni all’abituale 4-2-3-1 quando l’allenatore avrà a disposizione Giacomo Raspadori. L’attaccante già da tempo ha detto “sì” al contratto fino al 2027 a 2.5 milioni netti messo sul piatto dal direttore sportivo Cristiano Giuntoli e preme affinché il trasferimento si concretizzi presto.

A mancare, al momento, è l’intesa con il Sassuolo. Il lavoro di mediazione effettuato dall’agente del calciatore Tullio Tinti ha consentito di ridurre la distanza tra le parti, tuttavia serviranno ulteriori contatti al fine di sbloccare l’affare. I neroverdi, infatti, continuano a chiedere 30 milioni “cash”. I partenopei, invece, sono intenzionati ad offrirne 29. Inoltre, resta da risolvere il problema riguardante la quantificazione dei bonus.

Raspadori esulta
Giacomo Raspadori (Ansa)

Napoli, Raspadori nel mirino: le cifre dell’operazione

Il Napoli ad esempio, stando a quanto riportato nell’edizione odierna della ‘Gazzetta dello Sport’, ne vorrebbe prevedere almeno 2 legati alla qualificazione alla prossima edizione della Champions League. Ora resta da vedere quale sarà la risposta dell’amministratore delegato Giovanni Carnevali. Il quale, ieri, ha fatto il punto della situazione ai microfoni di ‘Radio Radio’. “Raspadori al Napoli? Può essere che non si concluda nulla”.

Spalletti, dal canto suo, ha chiesto alla propria dirigenza di accelerare e fare tutto il possibile per ingaggiare l’attaccante (autore di 10 gol e 6 assist nell’ultima stagione). Il Sassuolo, che staserà farà visita alla Juventus, non intende cedere. Il nuovo meeting in programma a stretto giro di posta sarà, con tutta probabilità, quello decisivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.