“Braccio di ferro”: Napoli spiazzato, pessime notizie per Giuntoli

Il Napoli sta provando a concretizzare un’ultima operazione di mercato ma la strada è sempre più in salita: cosa sta accadendo.

Punta il tris il Napoli, dopo le vittorie ottenute ai danni del Verona e del Monza. Domenica gli azzurri saranno ospiti della Fiorentina, reduce dalla qualificazione alla fase a gironi della Conference League. Uno snodo complicato per Luciano Spalletti il quale, nell’occasione, avrà a disposizione l’intera rosa (compresi gli ultimi acquisti) ad eccezione di Diego Demme, ai box a causa dell’infortunio rimediato in allenamento negli ultimi giorni.

Napoli, Giuntoli preoccupato
Cristiano Giuntoli (LaPresse)

L’euforia, nell’ambiente, è alle stelle ed il club intende continuare ad alimentarlo piazzando almeno un altro colpo in entrata teso a potenziare la rosa. Il mirino è finito da tempo su Keylor Navas, il quale ha fatto sapere di ritenere conclusa la propria esperienza al Paris Saint Germain. I rapporti con il neo tecnico dei francesi Christophe Galtier, nonostante le dichiarazioni di facciata, non è dei migliori con il costaricense intenzionato a trasferirsi quanto prima in Italia.

L’operazione, in ogni caso, resta complicata ed il cauto ottimismo dell’ultimo periodo sta progressivamente iniziando a lasciare spazio ad una certa preoccupazione. Il motivo principale è da ricercare nel “braccio di ferro” in atto tra il PSG ed il portiere ex Real Madrid, che punta ad ottenere una buonuscita da 13 milioni prima di lasciare la Francia.

Navas in campo
Keylor Navas (LaPresse)

Napoli, si complica la pista Navas: cosa sta accadendo

Navas è legato alla società transalpina fino a 2024 e non vuole rinunciare alle cifre garantite dal suo contratto. I colloqui sono destinati ad andare avanti nelle prossime ore tuttavia i summit fin qui andati in scena, come confermato nell’edizione odierna de ‘Il Mattino’, non si sono rivelato sufficienti per superare l’attuale situazione di impasse.

Il Napoli, dal canto suo, resta in attesa alla finestra. Con Navas l’accordo risulta totale: per lui è pronto un contratto biennale da 3 milioni più un sostanzioso bonus alla firma da 4.5 milioni (reso possibile grazie ai benefici previsti dal Decreto Crescita). Sullo sfondo, intanto, resta la suggestione Cristiano Ronaldo. Ieri l’agente di Victor Osimhen è intervenuto per smentire un possibile passaggio del nigeriano al Manchester United: parole veritiere o pura strategia? Il primo settembre sarà tutto chiaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.