“Sarebbe già un successo”: Napoli, che stangata dopo il mercato

L’ex calciatore, dopo la chiusura del mercato, ha parlato in generale delle big di Serie A e in particolare di quanto fatto dal Napoli: le parole colpiscono duramente il club azzurro.

Il Napoli di Luciano Spalletti nella serata di domani affronterà la Lazio di Sarri allo Stadio Olimpico. Entrambe le squadre vengono da due pareggi incassati nella quarta giornata di campionato e con il turno infrasettimanale, perciò avranno voglia di rivalsa. Dopo la chiusura del mercato, tuttavia, l’ex calciatore ha riferito la sua opinione. Ed è stata una stangata.

Spalletti non convinto Napoli
Luciano Spalletti (LaPresse)

L’ex calciatore Massimo Brambati , che ad oggi svolge il lavoro di agente, ha infatti parlato ai microfoni di ‘TMW Radio’ in generale della Serie A e di alcune sue big. Soprattutto, inizialmente, di Juventus, Lazio e Roma. Il suo pensiero poi è andato in maniera più diretta anche al Napoli di Luciano Spalletti.

Per l’ex giocatore, infatti, i profili che il Napoli ha perso con questa finestra estiva di mercato (Koulibaly, Mertens, Ospina e Insigne su tutti) sono nomi importanti. Ragione per cui il suo annuncio sull’intera stagione da dover affrontare è stato netto. Ecco cos’ha dichiarato.

Giocatori Napoli in riscaldamento
Napoli (LaPresse)

Napoli, le parole di Brambati sono chiare: “Se arrivasse tra le prime quattro sarebbe un successo”

In generale, ai microfoni di ‘TMW Radio’ nel corso del programma ‘Maracanà’, Massimo Brambati ha affermato sulle big di Serie A: “In questo campionato e in questa giornata di Serie A, in generale, mi aspetto molto di più dalla Juventus. Come, rispetto allo scorso anno, mi aspetto di più da Roma e Lazio. Tutti e tre gli allenatori sono al secondo anno. Hanno tutti titolatissimi e sono stati presi per fare il salto di qualità”. 

Più nello specifico, però, l’ex calciatore oggi procuratore, ha riferito a ‘TMW Radio’: “Il Napoli, invece, secondo me ha perso giocatori di personalità. Ha scelto poi di prenderne altri anche molto giovani. E ora Spalletti deve lavorare. Se il Napoli perciò dovesse già arrivare tra le prime quattro sarebbe un grande successo“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.