Ronaldo-Napoli, spuntano le cifre dell’affare non andato in porto

Negli ultimi giorni si è discusso molto della possibile operazione Cristiano Ronaldo. Il Napoli non ha trovato la quadra dell’operazione.

Il calciomercato è terminato ufficialmente ieri sera, una sessione interminabile che si è conclusa dopo tantissime trattative. Il Napoli è stata tra le squadre più attive di questo calciomercato, una rosa totalmente rivoluzionata rispetto alla rosa che lo scorso anno Luciano Spalletti ha portato in Champions League.

Casemiro e Cristiano Ronaldo
Casemiro Cristiano Ronaldo (Lapresse)

Nelle ultime settimane il club azzurro è stato protagonista di clamorosi rumors riguardo il possibile approdo del campione portoghese Cristiano Ronaldo in maglia azzurra. La stella del Manchester United è stata in lizza per un trasferimento fino all’ultimo minuto, ma alla fine nessuno ha trovato l’accordo ed il giocatore è rimasto ai Red Devils. 

L’agente del giocatore Jorge Mendes ha provato a proporre il giocatore in giro per l’Europa, ma l’esoso ingaggio e l’età che avanza hanno portato solo perplessità ed alla fine erano rimasti solo pochi club. Il Napoli era interessato, ma alla fine non sono state trovate le giuste condizioni per un accordo.

Spalletti napoli
Spalletti Napoli (Lapresse)

Napoli, De Laurentiis non soddisfatto riguardo l’offerta United

Secondo quanto riporta il Corriere del Mezzogiorno in questi giorni ci sono stati contatti tra il patron azzurro Aurelio De Laurentiis e Jorge Mendes. Il noto procuratore ha portato un’offerta di circa 80 milioni di euro più il prestito del centravanti portoghese. Lo United ha accettato inoltre di pagare il 50 % dell’ingaggio del giocatore.

De Laurentiis, nonostante l’importante offerta, non è rimasto particolarmente allettato, sia per l’offerta per Osimhen  (il giocatore è valutato oltre 100 milioni) sia soprattutto per la questione Ronaldo con il Napoli che avrebbe dovuto pagare circa 17 milioni lordi per il giocatore. Numeri troppo alti per una squadra che ha rivoluzionato la rosa con l’obiettivo di abbassare il monte ingaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.