Napoli-Spezia, ora è ufficiale: sorpresa nei convocati e tifosi spiazzati

Per il match di domani del Maradona tra il Napoli e Spezia è arrivata una notizia ufficiale che ha spiazzato i tifosi.

Dopo il grandissimo successo contro il Liverpool di Jurgen Klopp per 4-1, per il Napoli di Luciano Spalletti è già tempo  di vigilia. Gli azzurri, infatti, domani scenderanno in campo nel match casalingo contro lo Spezia di Luca Gotti. I liguri arrivano al match del Maradona dal pareggio contro il Bologna, che ha costato il posto a Sinisa Mihajlovic.

Spalleetti pensieroso
Luciano Spalletti (Ansa Foto)

Il team partenopeo contro lo Spezia è chiamato a fornire una prova di profonda maturità. Il Napoli, di fatto, deve dare continuità alle vittorie contro la Lazio di Maurizio Sarri e contro i ‘Reds’, anche perché deve rifarsi dal pareggio del turno infrasettimanale contro il Lecce di Marco Baroni. 

Lo stesso Luciano Spalletti ha ribadito l’importanza della gara contro i bianconeri: “Il match contro lo Spezia è fondamentale quanto Napoli-Liverpool. L’obiettivo è avere la giusta concentrazione a seconda dal nome dell’avversario che hai di fronte”. Proprio la partita di domani, intanto, è arrivata una sorpresa che ha ‘spiazzato’ qualche tifosi.

Ampadu con la maglia dello Spezia
Ampadu (LaPresse)

Napoli-Spezia, è ufficiale la prima convocazione di Ampadu

Lo Spezia, infatti, ha reso noto i convocati di Luca Gotti per la sfida contro il Napoli, dando così l’ufficialità della prima chiamata per Ampadu. Lo stesso tecnico ligure aveva parlato in conferenza stampa proprio dell’ex Venezia: “Domani sarà disponibile, spero di utilizzarlo nella linea difensiva. Il calciatore da quando è arrivato mi ha dato sempre la massima disponibilità”.

Ampadu è arrivato dal Chelsea in prestito proprio nell’ultimo giorno di mercato per rinforzare il reparto difensivo dello Spezia, anche se non ha potuto dare ancora il suo contributo. Gotti, oltre al giocatore inglese, ha recuperato anche Strelec per la sfida con Napoli, ma dovrà fare a meno ancora di Verde, Maldini, Ferrer, Ekdal e Amian.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.