“Troppo egoista”: Napoli-Spezia, il giudizio è spietato

Il Napoli ha battuto ieri lo Spezia, ma per un giocatore di Luciano Spalletti è arrivato un giudizio spietato.

Dopo la grandissima prestazione in Champions League contro il Liverpool di Jurgen Klopp, il Napoli ieri ha battuto anche lo Spezia. Tuttavia i partenopei hanno sofferto molto di più contro i liguri prima di ottenere tre punti fondamentali per il prosieguo del proprio campionato. 

Spalletti dà indicazioni
Luciano Spalletti (LaPresse)

Gli azzurri, infatti, hanno dovuto aspettare la bellezza di 88 minuti prima di riuscire a segnare il gol vittoria con Giacomo Raspadori. La squadra allenata da Luca Gotti, di fatto, ha dato del filo da torcere al Napoli, considerando che anche lei ha avuto almeno un paio di occasioni per passare in vantaggio. 

Il Napoli, quindi, ha rischiato un altro mezzo stop casalingo con un team che si deve salvare, visto che aveva pareggiato nel turno infrasettimanale contro il Lecce. Tuttavia i partenopei anche contro lo Spezia hanno mostrato il loro difetto che esce fuori giocano contro una squadra che si chiude: la lentezza nel far girare la palla. Alcuni uomini di Spalletti, infatti, sono stati criticati per la prestazione di ieri.

Elmas con Kiwior
Elmas con Kiwior (LaPresse)

 

Napoli-Spezia, il giudizio della Gazzetta sulla gara di Elmas: “Troppo egoista”

Tra i calciatori che hanno deluso di più contro lo Spezia bisogna sicuramente inserire Elmas. La gara del macedone, di fatto, non ha convinto quasi tutti i quotidiani, visto che non raggiunge la sufficienza in varie pagelle. La ‘Gazzetta dello Sport’ ha commentato così la prestazione del centrocampista: “I movimenti sono buoni, ma è stato troppo egoista. Positive le professioni, anche se sbaglia le scelte finali”.

Anche il ‘Corriere dello Sport’ non è del tutto convinto della partita giocata da Elmas: “Ha forza da vendere, che fa esplodere appena ha la possibilità, ma di concreto c’è poco”. Lo stesso Spalletti ha commentato così la prestazione del macedone: “Gli pesa troppo giocare part-time, quando riuscirà a trovare l’equilibrio professionale farà grandi cose”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.