Rangers-Napoli, rivoluzione Spalletti: cambia tutto in Champions League

Il Napoli si prepara alla sfida di Champions League sul campo dei Rangers: il tecnico Spalletti ha già in mente la formazione titolare.

La vittoria ottenuta ai danni dello Spezia nell’ultimo turno di campionato, ormai, appartiene al passato. Il Napoli, infatti, è totalmente concentrato sulla seconda gara della fase a gironi della Champions League in programma mercoledì. Nell’occasione gli azzurri, reduci dal 4-1 rifilato al debutto al Liverpool, affronteranno i padroni di casa dei Glasgow Rangers in uno stadio (ovvero Ibrox Stadium) che si preannuncia quanto mai caldo.

Napoli, Spalletti fornisce indicazioni
Luciano Spalletti (LaPresse)

La squadra ha iniziato a preparare la sfida da domenica, lavorando in campo ed osservando vari filmati riguardanti lo stile di gioco degli avversari. Il tecnico Luciano Spalletti avrà l’intera rosa a disposizione, ad eccezione di Diego Demme e Victor Osimhen. L’ex Lipsia, come noto, è ancora alle prese con la frattura al piede rimediata il 19 agosto mentre il nigeriano si trova ai box per colpa della lesione di secondo grado del bicipite femorale destro subita durante la partita contro i Reds.

Entrambi ieri hanno svolto terapie e, salvo sorprese, torneranno in gruppo soltanto dopo la sosta dovuta agli impegni delle Nazionali. Da valutare, invece, la posizione di Hirving Lozano fermato da una sindrome para influenzale. Oggi verrà sottoposto ad ulteriori esami, che consentiranno di fare nuovamente il punto sulle sue condizioni e capire se potrà prendere parte alla trasferta. Per il resto, la formazione titolare appare fatta.

Lozano in campo
Hirving Lozano (LaPresse)

Napoli a Glasgow, Spalletti ha già scelto la formazione titolare

A confermarlo è stato il ‘Corriere dello Sport’ secondo cui in difesa si rivedrà Kim Min-jae, tenuto a riposo sabato scorso. Accanto a lui ci sarà Amir Rrhamani, con Giovanni Di Lorenzo a destra e Mario Rui a sinistra. In mezzo al campo spazio a André Zambo Anguissa e ai rientranti Piotr Zielinski e Stanislav Lobotka.

A destra, nel tridente offensivo, agirà Matteo Politano mentre sul versante opposto appare intoccabile Khvicha Kvaratskhelia. L’unico ballottaggio attualmente in atto è quello che vede protagonisti Giovanni Simeone e Giacomo Raspadori: al momento l’ex Verona risulta in pole position rispetto al classe 2000 (autore della rete che ha consentito ai partenopei di battere lo Spezia) ma tutto può ancora cambiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.