“Non me lo riesco a spiegare”: PSG nel caos, attacco dal presidente

Nononstate la super vittoria contro il Maccabi Haifa di ieri sera, il PSG ha ricevuto un durissimo attacco in queste ore.

Con l’arrivo di Galtier, il PSG sembra essere finalmente una squadra. Il club parigino, a differenza dell’anno scorso con Pochettino seduto in panchina, non è più solo una collezione di figurine, ma un gruppo compatto con l’intento di vincere sia la Ligue 1 che la Champions League. 

Al-Khelaifi pensieoroso
Duro attacco al PSH di Al-Khelaifi (LaPresse) ultimecalcionapoli.it

Il PSG, paradossalmente, anche se ieri sera ha battuto il Maccabi Haifa con il risultato roboante di 7-2, sta facendo meno goleade, ma è molto più continuo sia nel raggiungimento delle vittorie che a livello di prestazioni nei 90 minutoi. 

La squadra di Messi, Mbappé e Neymar è prima sia in Ligue 1, con cinque punti di vantaggio sul sorprendente Lens, che nel proprio girone della Champions League, dove ha già raggiunto gli ottavi di finale. Tuttavia, nonostante questo grande momento di forma, per il PSG è arrivato un duro attacco da parte di Javier Tebas.

Tebas pensieroso
Tebas attacca il PSG (LaPresse) ultimecalcionapoli.it

PSG, che attacco da parte di Tebas: “Non riesco a spiegarmi il rapporto privilegiato con la Uefa”

Il presidente della LFP spagnola, ovvero della Liga, infatti, ha rilasciato queste dichiarazioni a ‘L’Equipe’: “Rapporto privilegiato tra la Uefa ed il PSG? Non me lo riesco a spiegare. Bisogna far applicare le regole in maniera più efficace. La Uefa ha multato il club parigino, 10 milioni di euro, per Nasser è come prendere un caffè al bar”. 

Javier Tebas ha poi concluso il suo intervento: “Le sanzioni devono essere dissuadenti e devono interessare anche gli stessi giocatori. Così non va bene. Con le regole che sono in vigore in questo momento, per il PSG è impossibile sostenere le spese che sta affrontando”.

Impostazioni privacy