“Lo ha detto Spalletti”: Napoli, la rivelazione dopo la sconfitta di Liverpool

Il tecnico del Napoli Spalletti, durante il viaggio di ritorno, ha voluto trasmettere alla squadra uno specifico messaggio. Le sue parole.

La possibilità di entrare nella storia, alla fine, è sfumata per colpa del Liverpool. Poco male, visto che il Napoli è comunque riuscito a concludere la fase a gironi della Champions League al primo posto proprio davanti ai Reds. Un’impresa che molti tifosi ritenevano impossibile a settembre divenuta invece una concreta realtà, che consentirà ora al club di ottenere risorse fresche da reinvestire e accedere ad un sorteggio soft.

Napoli, Spalletti riflette
Luciano Spalletti ha parlato ala squadra dopo la sconfitta di Liverpool (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Le possibili rivali non spaventano l’ambiente azzurro: Bruges, Eintracht Francoforte e Borussia Dortmund praticano sì un calcio offensivo tuttavia non sembrano disporre dello stesso tasso tecnico dei partenopei. L’elenco potrebbe poi comprendere il Salisburgo, il Lipsia (o lo Shakhtar Donetsk) ed il Benfica. Dipenderà dai risultati di stasera, ma il discorso non cambia. La squadra di Luciano Spalletti ha vinto 5 delle 6 partite a disposizione con merito. Dominando le rivali e segnando la bellezza di 20 reti.

Appena 6, poi, quelle subite. Numeri da top club conclamato, che consentiranno al Napoli di guardare con ottimismo al futuro a prescindere dall’accoppiamento che verrà designato a Nyon il 7 novembre. A pensarla così è anche lo stesso Spalletti. Il quale, nel corso del viaggio di ritorno in aereo, ha voluto trasmettere uno specifico messaggio alla propria squadra con l’obiettivo di motivarla in seguito al ko rimediato ad Anfield.

Kim Min-jae sovrasta Fabinho
Kim Min-jae e Fabinho impegnati in Liverpool-Napoli (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Napoli, il messaggio di Spalletti alla squadra

A raccontare nei dettagli cosa è accaduto ci ha pensato il giornalista Carlo Alvino, attraverso un post pubblicato su Twitter. “Il Napoli è atterrato alle 04:30 a Capodichino. Spalletti al microfono dell’aereo ha elogiato la squadra e ringraziato il capitano con queste parole ‘Bravi ragazzi, ci siamo qualificati per primi e c’era il Liverpool. Bravo capitano!’. A quel punto applauso generale e grande festa!”.

Il ko patito per mano dei padroni di casa è stato quindi metabolizzato in tempi rapidi, con i giocatori che si ritroveranno oggi a Castel Volturno al fine di preparare al meglio la sfida contro l’Atalanta. Un match complicato, che vedrà gli azzurri affrontare un avversario capace di vincere 4 delle ultime 6 gare disputate in campionato. Nell’ambiente, però, regna un grande entusiasmo. Il Napoli, dopo lo stop in terra inglese, vuole ricominciare a correre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.