Napoli, Spalletti col fiato sospeso: le condizioni di Kvaratskhelia

Il Napoli si prepara ad affrontare l’Empoli nel penultimo turno prima dei Mondiali. Spalletti in ansa per le condizioni di  Kvaratskhelia.

La sconfitta patita per mano del Liverpool è stata metabolizzata subito. Il Napoli, infatti, ha ripreso a volare battendo in trasferta l’Atalanta. Un successo fondamentale, che ha consentito agli azzurri di consolidare la vetta della classifica e lanciare la prima, vera mini-fuga della stagione. Ora la concentrazione è rivolta alla partita contro l’Empoli, con il tecnico Luciano Spalletti ancora in ansia per le condizioni di Khvicha Kvaratskhelia.

Kvaratskhelia in campo
Khvicha Kvaratskhelia sta tenendo tutti con il fiato sospeso (LaPresse) ultimecalcionapoli.it

Il georgiano, come noto, è ancora ai box per colpa della lombalgia acuta rimediata durante la gara persa per mano del Liverpool. Un infortunio che lo ha costretto a saltare l’ultimo turno di campionato e che tuttora gli procura dolore. Lo staff medico, nella giornata odierna, lo sottoporrà ad ulteriori esami che consentiranno di fare un nuovo punto della situazione. Intanto, però, nell’ambiente ha iniziato a diffondersi un certo pessimismo in merito ad un suo possibile impiego.

Il motivo è da ricercare nel fatto che ieri l’ex Dinamo Batumi ha continuato a seguire il ciclo di terapie e a lavorare in palestra. Nessun allenamento insieme ai compagni. Considerando che il fischio d’inizio è previsto oggi alle ore 18.30, è quindi molto improbabile che la lista dei calciatori convocati contenga anche il suo nome. Una doccia fredda per Spalletti, che contava di riaverlo il prima possibile.

Spalletti preoccupato
Luciano Spalletti è in ansia per le condizioni di Kvaratskhelia (LaPresse) ultimecalcionapoli.it

Napoli, le condizioni di Kvaratskhelia in vista dell’Empoli

Qualche miglioramento in queste ore, stando a quanto riportato dal ‘Corriere dello Sport’, è avvenuto. Troppo poco, però, per spingere il club a rischiare e a bruciare le tappe. No. Kvaratskhelia rappresenta un elemento cardine della squadra e tornerà a disposizione soltanto quando avrà dimostrato di essere guarito al 100%. Un modo, questo, per evitare possibili quanto pericolose ricadute.

La speranza dell’allenatore e dei compagni è quella di rivederlo nell’ultimo match prima della sosta dovuta ai Mondiali, che vedrà i partenopei affrontare il 12 novembre l’Udinese. Si vedrà. Oggi, intanto, il calciatore (autore di 8 reti e 10 assist in 17 apparizioni complessive) resterà a riposo. A prendere il suo posto, con tutta probabilità, sarà Giacomo Raspadori. Ma occhio a Eljif Elmas, che ha dimostrato di voler essere protagonista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.