“Non era fallo”: caos Inter-Bologna, scoppia la polemica

Da pochissimi minuti è iniziato il second tempo tra l’Inter ed il Bologna, ma nel primo tempo è scoppiata già una polemica.

Dopo la brutta sconfitta di domenica sera nel derby d’Italia contro la Juventus di Massimiliano Allegri, l’Inter sta giocando in questi minuti contro il Bologna. Il primo tempo del match di San Siro è terminato con il risultato di 3-1 a favore dei padroni di casa.

Inzaghi perplesso
Simone Inzaghi. Polemiche Inter-Bologna (LaPresse) serieanews.com

Nonostante quello che dice il tabellino del match, l’Inter ha dovuto penare un bel po’ prima di portarsi sul doppio vantaggio, visto che a passare in vantaggio è stato il Bologna con la rete di Lykogiannis. 

L’Inter non si è comunque persa d’animo, anzi, considerando che poi è riuscita a segnare ben tre gol con Dzeko, Dimarco e Lautaro Martinez. Tuttavia ci sono tantissime polemiche per il secondo gol nerazzurro. 

Skriniar esulta con Dimarco
Dimarco con Skriniar. Polemiche Inter-Bologna (LaPresse) serieanews.com

Polemica in Inter-Bologna, Marelli sulla punizione vincente di Dimarco: “Non era fallo di Lucumì su Lautaro”

Infatti, Luca Marelli, talen arbitrale per ‘DAZN’ non è d’accordo sulla decisione dell’arbitro Colombo di fischiare il calcio di punizione che è stato poi realizzato da Dimarco: “Gol del vantaggio dell’Inter che nasce da un calcio da fermo per un presunto fallo di Lucumì su Lautaro Martinez. Il fallo non c’era, era un body check normalissimo”. 

L’ex arbitro ha poi concluso il suo intervento: “Lucumì ha toccato il pallone col piede sinistro e l’ha allontanato. Colombo ha fischiato un calcio di punizione che non c’era”. L’Inter è comunque riuscita a legittimare il vantaggio prima con il gol di Lautaro e poi con la seconda rete, segnata ad inizio secondo tempo, dallo stesso Dimarco.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.