Sembrava impossibile, ma Spalletti ci è riuscito: tifosi del Napoli estasiati

Luciano Spalletti ha eguagliato il proprio record personale: sembrava impossibile, ma l’allenatore del Napoli ci è riuscito

Luciano Spalletti è al suo secondo anno sulla panchina del Napoli e sta svolgendo una stagione straordinaria. Anche l’anno scorso i partenopei hanno vinto tante partite e sono stati per parecchio tempo in lotta per lo scudetto. Ma quest’anno sembra diverso, visti gli undici punti -in attesa delle altre partite- di vantaggio sulle altre contendenti. Nei primi quindici match, tra l’altro, il Napoli ha conquistato tredici vittorie.

Spalletti Napoli Udinese
Spalletti, ha eguagliato il suo record (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Solo Fiorentina e Lecce hanno conquistato punti contro questa corazzata. Con l’Udinese è arrivata l’undicesima vittoria consecutiva in Serie A. In totale, tra campionato e Champions, solo il Liverpool ad Anfield ha avuto la meglio sui partenopei battendoli 2-0. E Spalletti ha eguagliato un proprio record: sembrava impossibile, ma ci è riuscito per davvero.

Spalletti Napoli Udinese
Spalletti, ha eguagliato il suo record (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Napoli, Spalletti eguaglia il record della ‘sua’ Roma

Fabrizio Ferrari, giornalista, su Twitter ha rilasciato un interessante aggiornamento su Luciano Spalletti: “Era stato il primo a vincere undici partite consecutive in Serie A con la Roma nella stagione 2005/06. Oggi, con l’undicesima vittoria consecutiva con il Napoli, è diventato il primo a effettuare questa striscia con due squadre diverse”. Numeri pazzeschi per l’allenatore di Certaldo, che insegue ancora il primo scudetto della sua carriera.

Uno scudetto che potrebbe arrivare proprio a fine stagione. Il Napoli fino a questo momento è stato perfetto, non ha mai perso in campionato e oggi affronta la sosta con sollievo. Avrà tempo per ricaricare le batterie, soprattutto dal punto di vista mentale. Sono pochi i giocatori che parteciperanno al Mondiale in Qatar, solo cinque: Kim, Olivera, Anguissa, Zielinski e Lozano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.