Rivali Napoli, Mourinho nei guai: la Roma può perdere la stella

La Roma di Josè Mourinho deve riscattarsi assolutamente nella seconda parte di stagione. I giallorossi devono fare attenzione al mercato.

La Roma di Josè Mourinho ha avuto un rendimento altalenante in questa prima parte di stagione. Il club giallorosso ha iniziato bene, poi però gli infortuni ed un evidente calo di forma fisica ha rallentato la squadra che ha concluso il 2022 con diversi risultati negativi. Pesa, agli occhi dei tifosi, la sconfitta nel derby con la Lazio che ha vinto nonostante i pesanti forfait di Milinkovic Savic e Ciro Immobile.

Mourinho Roma
Mourinho Roma (Lapresse) Ultimecalcionapoli

Il club capitolino ha dovuto rinunciare a giocatori chiave come Georginio Wijnaldum e soprattutto Paulo Dybala, con il primo che è stato fermo per mesi e ha saltato tutta la prima parte della stagione ed il secondo che è rimasto fermo per alcuni match (derby compreso). Uno dei problemi principali del club romano è stato sicuramente l’attacco.

Con Dybala infortunato e il Gallo Belotti in grossa difficoltà il vero problema della squadra è stato l’attaccante inglese Tammy Abraham. Il forte e giovane calciatore è apparso come ‘lontano parente’ della stella vista la scorsa stagione, cosi la Roma è entrata in crisi. Abraham, al rientro nel 2023, dovrà assolutamente cambiare registro.

Abraham Roma
l’attaccante della Roma Tammy Abraham (Lapresse) Ultimecalcionapoli

Roma, assalto per Abraham: Mourinho avvisato

Nonostante una stagione abbastanza deludente il calciatore inglese ha ancora un mercato molto ampio. Abraham è richiesto soprattutto in Premier League, ma a meno di clamorosi colpi di scena il calciatore resterà a Roma fino a fine stagione. La situazione potrebbe ovviamente cambiare in futuro.

Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport il calciatore piace in particolare a Tottenham e Aston Villa, a caccia di punte per il prossimo anno. Abraham vede il suo futuro in bilico e presto i tifosi capiranno il da farsi. Ad ora, l’attaccante, deve solo prepararsi al meglio, visto l’esclusione dai Mondiali, per la seconda parte di stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.