Rivali Napoli, Inter costretta a cedere: nuovo sacrificio sul mercato

In casa Inter la situazione continua a non essere rosea. La società lavora sul mercato e valuta chi potrebbe partire e chi invece arrivare.

Negli ultimi anni l’Inter è stata costretta, per problemi societari, a vendere alcune delle sue principali stelle. Prima è stato il turno di Hakimi, talento ceduto al PSG, e poi la squadra ha sacrificato l’uomo scudetto Romelu Lukaku, ceduto con una mega plusvalenza al Chelsea. Il club nerazzurro deve fare i conti con i problemi della famiglia Zhang, si discute da tempo della cessione del club, ma al momento non c’è nulla di ufficiale.

Inzaghi Inter
il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi (Lapresse) Ultimecalcionapoli

I cinesi non hanno più la possibilità (o l’intenzione) di investire sul mercato ed anzi, per migliorare il bilancio, hanno dato mandato di cedere sul mercato. Il club nerazzurro potrebbe perdere ulteriori pedine sul mercato, calciatori pilastri della formazione di Simone Inzaghi.

Come riporta la Gazzetta dello Sport è Denzel Dumfries l’indiziato numero uno per essere sacrificato sul mercato. Il terzino olandese è molto richiesto sul mercato ed una grande prestazione ai Mondiali in calcio in Qatar potrebbe portare a nuove interessanti offerte per i nerazzurri.

Dumfries Olanda
il terzino dell’Inter e dell’Olanda Denzel Dumfries (Lapresse) Ultimecalcionapoli

Inter, lo United di Ten Hag su Dumfries

Secondo la rosea Dumfries piace a diversi club europei ma è il Manchester United del connazionale Ten Hag la squadra più interessata al calciatore. Il terzino è stato finora molto importante nello scacchiere di Inzaghi, ma potrebbe essere il sacrificato per evitare conseguenze peggiori.

La squadra nerazzurra deve prima blindare ufficialmente Skriniar e solo dopo potrà intervenire sul mercato, prima cedendo e poi acquistando un sostituto. L’Inter valuta la situazione ma il sacrificio appare ormai un obbligo. Il club milanese può cambiare e anche i club rivali monitorano la sua situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.