“Il più importante…”: Polonia, che gioia per Zielinski

Zielinski, dopo essere tra i protagonisti del Napoli di Luciano Spalletti, è riuscito ad essere decisivo anche per la sua Polonia.

Il Napoli è stato sicuramente il protagonista della prima parte della stagione. Gli uomini di Luciano Spalletti , infatti, hanno dominato sia il proprio girone di Champions League, dove agli ottavi incontreranno l’Eintracht di Francoforte, che il campionato italiano.

Zielinski con Milik e Cas
Zielinski con Milik e Cash. Dichiararzioi del giocatore del Napoli (LaPresse) ultimecalcionapoli.it

Gli azzurri, infatti, sono arrivati alla sosta con la bellezza di otto punti di vantaggio sul Milan secondo. Tuttavia, oltre alla serie di vittorie, il Napoli di Luciano Spalletti ha incantato anche dal punto di vista gioco. Gli azzurri, sia in Champions che in campionato, hanno di fatto più volte fornito delle prestazioni di altissimo livello. 

Tra i protagonisti del Napoli di Luciano Spalletti bisogna inserire sicuramente Piotr Zielinski. Il centrocampista polacco, a dispetto della cattiva stagione dell’anno scorso, è tornato ad essere decisivo, visto che è riuscito a segnare già 6 gol e fornire 7 assist. Proprio l’azzurro è stato protagonista quest’oggi al Mondiale. 

Zielinski dà indicazioni
Zielinski commenta il gol contro l’Arabia Saudita (LaPresse) ultimecalcionapoli.it

Polonia, Zielinski: “Segnare al Mondiale è veramente grandioso”

Zielinski, infatti, ha segnato il primo gol della Polonia nel match contro l’Arabia Saudita, poi terminato con il risultato di 2-0. Il calciatore del Napoli ha poi espresso tutta la sua felicità ai microfoni ufficiali di ‘TVP Sport’: “Quello di oggi è il gol più importante della mia in Nazionale. Forse quella rete che segnati contro la Svezia negli spareggi, ma segnare al Mondiale è veramente figo, qualcosa di grandioso”.

Il giocatore del Napoli ha poi concluso il suo intervento: “Ho lavorato tanto per questo, sono felice. E’ stato un peccato non aver segnato di più oggi, perché queste reti sono importanti. Abbiamo ancora una lunga strada da percorrere, già stiamo pensando all’Argentina. Cosa posso dire dell’Arabia Saudita? E’ diventata una squadra tosta, ha fatto grandi progessi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.