Inter, il Mondiale aiuta Marotta: scelto il sacrificato per la cessione

In casa Inter la società continua a tenere d’occhio il bilancio. I prossimi calciomercato saranno molto importanti per il club nerazzurro.

L’inizio di stagione dell’Inter di Simone Inzaghi non ha assolutamente rispettato le attese. Il club nerazzurro ha subito cinque sconfitte nelle prime quindici gare della stagione ed è attualmente molto distante dal Napoli capolista. Inter-Napoli sarà la sfida al rientro ed un eventuale ko toglierebbe ogni chance scudetto al club milanese.

Marotta Inter
l’amministratore delegato dell’Inter (Lapresse) Ultimecalcionapoli

La qualificazione agli Ottavi di finale ha salvato il tecnico Inzaghi da eventuali critiche, ma alla ripresa la squadra dovrà cambiare registro. Uno dei problemi inoltre relativo alla società nerazzurra è quello legato alla necessità di vendere, soprattutto entro il 30 Giugno 2023. L’Inter potrebbe sacrificare qualche big sul mercato per salvaguardare il suo bilancio.

Il principale candidato alla cessione in casa nerazzurra è l’esterno olandese Denzel Dumfries. Il calciatore di colore è da tempo nel mirino di diversi club europei e visto il suo rendimento altalenante la sua cessione è tutt’altro che da escludere. La società sta al momento facendo importanti ragionamenti.

Dumfries Olanda
Dumfries dell’Olanda (Lapresse) Ultimecalcionapoli

Inter, il Mondiale aiuta la cessione di Dumfries

Denzel Dumfries è stato il migliore in campo nella sfida andata in scena oggi tra la sua Olanda e gli Stati Uniti. L’esterno destro nerazzurro ha totalizzato 1 gol, due assist ed un salvataggio sulla linea per una prestazione che possiamo definire ‘sontuosa’. Come riporta la Gazzetta dello Sport questa prestazione è una manna anche per la società nerazzurra.

Dumfries è il sacrificato per salvare le casse nerazzurre e da tempo c’è una promessa di Marotta al Chelsea. I nerazzurri sono in ottimi rapporti con il Chelsea, dopo gli affari Casadei e Lukaku e l’olandese potrebbe presto trasferirsi Oltremanica. Prima ha un Mondiale da terminare e l’Inter osserva con attenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.