Matteo Renzi attacca Lotito: “Salvacalcio? Immorale e vergogna…”

Il senatore Matteo Renzi ha duramente criticato Claudio Lotito, parlamente di Forza Italia e patron della Lazio, per il decreto salvacalcio.

Prima della sosta forzata per lasciare spazio ai Mondiali in Qatar, la Lazio ha perso nettamente contro la Juventus di Massimiliano Allegri. I capitolini, infatti, hanno perso all’Allianz Stadium con il risultato di 3-0, ma quello che ha fatto più rumore è stata la loro non prestazione. 

Lotito pensieroso
Attacco di Renzi a Lotito (LaPresse) ultimecalcionapoli.it

La Lazio di Maurizio Sarri sta disputando comunque un ottimo campionato, visto che ha chiuso la prima parte di stagione al quarto posto. L’unica nota stonata di questi mesi in casa biancoceleste è stata sicuramente la retrocessione dall’Europa alla Conference League, dove al play-off del prossimo febbraio incontreranno il Cluj. 

Nonostante questi risultati, Claudio Lotito è al centro di tantissime polemiche per colpa del decreto ‘salva calcio’, ovvero la sua proposta di legge di permettere alla squadre sportive di rateizzare le tasse per cinque anni. Il massimo dirigente della Lazio si è esposto così sulla questione: “Basta con la caccia alle streghe, parliamo di tutti gli sport. Non è una legge ad personam”. Proprio su questo decreto, bisogna registrare un duro attacco a Lotito da parte di Matteo Renzi.

Mattero Renzi durante un evento
Matteo Renzi contro Claudio Lotito (Ansa Foto) ultimecalcionapoli.it

Matteo Renzi contro Claudio Lotito: “Decreto salvacalcio? Voterò contro, le società devono imparare a redigere i bilanci”

Il Senatore di ha infatti rilasciato queste dichiarazioni ai microfoni ufficiali di ‘calciomercato.it in onda su TvPlay’: “Decreto salva calcio? E’ immorale ed è una vergogna che si arrivi al punto di rateizzare i soldi delle squadre di Serie A, voterò contro. Le società devono imparare a redigere i bilanci, non si può continuare a battere cassa allo Stato se c’è un problema”.

Matteo Renzi ha poi concluso il suo intervento: “Claudio Lotito, invece di risolvere questo problema, va in parlamento a farsi fare l’emendamento. Il calcio non deve andare avanti con i soldi dello Stato, ma con questi nostri amici imprenditori che prendono e tirano fuori il denaro. Il mio pensiero sul caso Juventus? Sono antijuventino, ma sono anche un garantista ed il processo al club bianconero si farà nelle sedi opportune”.