“Ingrati”, la questione Ronaldo scuote il Portogallo: sfogo sui social

Continuano le polemiche dopo l’esclusione di Ronaldo dalla formazione titolare del Portogallo di ieri. Il Ct Santos resta nel mirino.

Il Portogallo, ieri, ha centrato la qualificazione ai quarti di finale del Mondiale battendo per 6-1 la Svizzera. Eppure, nonostante l’importante risultato conseguito, continuano ad essere numerose le critiche nei confronti del Ct Fernando Santos. La sua mossa a sorpresa di escludere Cristiano Ronaldo dalla formazione titolare e inserire al suo posto Gonçalo Ramos si è rivelata sì vincente tuttavia non lo ha messo al riparo da infuocate polemiche.

Ronaldo in panchina
Cristiano Ronaldo in panchina mentre i compagni esultano (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

Nelle scorse ore, infatti, a sferrare il primo attacco ci ha pensato la compagna dell’asso lusitano Georginia Rodriguez. La quale, attraverso un post su Instagram, si è detta dispiaciuta di non aver “potuto godere del miglior giocatore del mondo durante tutti i 90’. I fan non hanno smesso di reclamarti e gridare il tuo nome”. Sempre nella giornata odierna è poi arrivato il messaggio della sorella del 5 volte Pallone d’oro, diretto non soltanto al commissario tecnico ma anche ai detrattori dell’ex Juventus.

“Sono contento che il Portogallo abbia vinto ma questo non inficia la pochezza di gran parte del popolo portoghese che continua ad insistere nelle offese e nell’ingratitudine. Sono troppo triste per ciò che ho letto e sentito nel nostro paese. Davvero triste”. Dichiarazioni dure che testimoniano, ancora una volta, quanto la famiglia Ronaldo sia unita e compatta. Parole che, inoltre, potrebbero influire anche sul futuro dello stesso calciatore.

Ronaldo deluso
Cristiano Ronaldo è stato escluso dalla formazione titolare del Portogallo (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

Ronaldo, ancora polemiche dopo l’esclusione in Portogallo-Svizzera

Katia Aveiro, infatti, nel corso del suo sfogo social ha auspicato un rientro in patria del fratello “dove tutti ti capiscono e ti abbracciano”. Un indizio di mercato, quindi? Forse. L’unica certezza che Ronaldo, al termine della partita vinta ai danni degli elvetici, ha bollato come “false” le notizie riguardanti un suo imminente passaggio all’Al Nassr. Il ricco contratto da 200 milioni all’anno è pronto tuttavia il giocatore, stando a quanto risulta, non si sarebbe ancora convinto di uscire in maniera definitiva dal calcio ad alti livelli.

La sua speranza, come noto, è quella di trovare un club che nel 2023 partecipi alla fase ad eliminazione diretta della Champions League. Più facile a dirsi, che a farsi. Il suo agente Jorge Mendes, dopo la rescissione contrattuale operata dal Manchester United, è al lavoro per trovargli una sistemazione adeguata tuttavia riuscire nell’impresa non appare facile. Ronaldo, intanto, si concentra sul Mondiale. Una kermesse da vivere da protagonista assoluto. Santos è avvertito. Ieri la panchina è stata accettata, ma contro il Marocco l’ex Juventus si aspetta di tornare titolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.