“Mi ha impressionato”: Napoli, il messaggio su Kvaratskhelia stupisce tutti

Il Napoli di Spalletti ha chiuso la prima parte di stagione in testa, davanti al Milan campione d’Italia e alla Juventus.

Il Napoli di Luciano Spalletti ha letteralmente dominato la prima parte di stagione. Il club partenopeo ha regalato gol e grandi emozioni, una serie di vittorie consecutive sia in Italia che in Europa. I colpi dell’estate, il nostro Nazionale Giacomo Raspadori o il georgiano Kvicha Kvaratskhelia (soprattutto) hanno aiutato la squadra a crescere e gli azzurri hanno chiuso il 2022 con un buon gap sulla seconda, il Milan campione d’Italia.

Kvaratskhelia Napoli
l’attaccante del Napoli Kvicha Kvaratskhelia (Lapresse) Ultimecalcionapoli

La squadra di Stefano Pioli ha avuto diversi problemi nella prima parte di stagioni, infortuni a ripetizione che hanno lasciato la squadra ‘con le ossa rotte’. Nonostante ciò Giroud e compagni hanno avuto grande forza d’animo e hanno disputato un’intensa e buona prima parte di 2022. I rossoneri sono dietro al Napoli, ma sono davanti a club che hanno investito anche di più come la Juventus di Allegri e i ‘cugini’ dell’Inter di Simone Inzaghi.

Una delle assenze più importanti di questa prima parte di stagione riguarda il centravanti svedese Zlatan Ibrahimovic. Il giocatore nordico è ormai una leggenda vivente, gioca oltre i 40 anni anche se i problemi fisici hanno rallentato notevolmente il suo numero di partite. Nonostante ciò Ibra non si arrende, non pensa al ritiro e vuole aiutare il suo Milan a provare a vincere nuovamente lo scudetto.

Ibrahimovic Milan
l’attaccante del Milan Zlatan Ibrahimovic (Lapresse) Ultimecalcionapoli

Le parole di Ibrahimovic sul Napoli e su Kvaratskhelia

Nel corso della sua carriera Ibra ha vinto un numero incredibile di scudetti, trionfando con Milan, con Inter e con la Juventus. Sicuramente di titoli ne sa qualcosa ed il calciatore ha rilasciato interessanti dichiarazioni ai microfoni della Gazzetta dello Sport: “In questo momento siamo secondi, il Napoli è forte e Kvaratskhelia è un calciatore che mi ha impressionato molto”.

Ibra non crede che sia finita ed anzi rilancia: “Anche la Juve sta rientrando e l’Inter è in corsa. Noi ci siamo, anche se questo è un anno particolare con una sosta invernale ed il Mondiale di mezzo. Credo che, rispetto al passato, sarà un campionato dove sarà più importante la condizione che la qualità. Ho esperienza nella corsa scudetto e credo che la seconda parte di stagione sarà decisiva”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.