“Due coincidenze incredibili”: Argentina campione, sorride anche il Napoli

L’Argentina ha vinto questa edizione dei Mondiali in Qatar ed è subito stato notato un parallelismo che ha coinvolto anche il Napoli. Il gruppo azzurro è avvisato.

L’Argentina l’ha conquistata quella coppa sognata, desiderata. Leo Messi e i suoi sono saliti sul tetto del mondo e, da gruppo, hanno avuto la meglio sulla Francia, sconfitta nuovamente ai calci di rigori. È stato, d’altro canto, notato immediatamente un parallelismo che ha coinvolto il Napoli. Questa la rivelazione.

Argentina campione del mondo festeggia
Argentina campione del mondo festeggia la vittoria dei Mondiali con Messi capitano (ANSA Foto) UltimeCalcioNapoli.it

L’Argentina ha alzato il trofeo di questi Mondiali del 2022. Per la terza volta nella sua storia l’Albiceleste è diventata Campione del Mondo e ha onorato, oltre che omaggiato, l’eterno Diego Armando Maradona.

Anche l’intera città di Napoli ha perciò festeggiato per quanto avvenuto in Qatar e, come fatto notare dal giornalista Giuseppe Pastore, c’è un parallelismo in particolare che accomuna il club e la nazionale vincitrice. La squadra di Luciano Spalletti è stata avvisata.

Tifosi dell'Argentina festeggiano
Tifosi dell’Argentina festeggiano la vittoria dei Mondiali (ANSA Foto) UltimeCalcioNapoli.it

Argentina-Napoli, la coincidenza viene sottolineata: il gruppo di Spalletti è avvisato

Il giornalista de ‘Il Foglio’, Giuseppe Pastore, ha fatto notare una coincidenza tra il Napoli e l’Argentina tramite il suo profilo ‘Twitter’. Ha prima di tutto elogiato la vittoria conquistata dall’Albiceleste ascrivendo: “Una grande Argentina l’ha dovuta vincere tre volte, sempre con totale merito. Forse di Leo Messi nessuno dirà che ha vinto un Mondiale da solo, come Diego Armando Maradona, perché l’hanno vinta anche i Martinez, i Di Maria, i MacAllister, i Montiel. Ed è stato ancora più bello”.

Ma poi, appunto, ha rivelato la coincidenza che accomuna questa Argentina al gruppo di Luciano Spalletti: “Conoscendo l’approccio abitualmente sereno dei tifosi del Napoli nei confronti della vita, non sarò certo io a ricordare loro chi vinse lo scudetto dopo l’ultimo Mondiale vinto dall’Argentina. Oltretutto, perdendo la prima partita stagionale in trasferta il 4 gennaio successivo”. Proprio nel giorno in cui, per l’anno nuovo che si avvicina e per il ritorno della Serie A, gli azzurri se la vedranno con l’Inter a San Siro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.