👀 Napoli, nome a sorpresa per la porta: nel mirino un giovane italiano

Il Napoli, in vista delle prossime sessioni di mercato, ha messo nel mirino un portiere classe 2001: la strategia di Giuntoli.

A gennaio, salvo sorprese, arriverà soltanto Bartosz Bereszyński. La trattativa con la Sampdoria è alle battute finali e verrà ufficializzata alla riapertura del mercato. Un colpo importante, che consentirà di mettere a disposizione di Luciano Spalletti un elemento esperto in grado di far rifiatare  Giovanni Di Lorenzo. Per il resto, non ci saranno particolari novità. Il direttore sportivo Cristiano Giuntoli, in ogni caso, non resterà a guardare nelle prossime settimane.

Napoli, Giuntoli riflette
Cristiano Giuntoli ha messo nel mirino un giovane italiano (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it 20221227

Il manager azzurro, infatti, approfitterà della sessione invernale del mercato per gettare le basi delle trattative da provare poi a concretizzare in estate. La strategia alla base non cambierà: il club continuerà a puntare su giovani di prospettiva con ancora ampi margini di crescita ma già pronti per esibirsi nei palcoscenici più prestigiosi. È il caso, ad esempio, di Lazar Samardzic per il quale, negli scorsi mesi, il mister originario di Certaldo ha speso parole al miele.

L’ex Lipsia, in particolare, viene ritenuto il sostituito ideale di Piotr Zielinski in caso di addio del polacco. Il contratto che lo lega alla società partenopea scade nel 2024 e fin qui i vari incontri andati in scena non sono bastati per trovare la quadra in merito al rinnovo. Da qui la decisione di iniziare a seguire il bianconero, autore fin qui di 3 gol e un assist in 14 apparizioni in campionato. Ma non finisce qua visto che Giuntoli è sulle tracce anche di Elia Caprile.

Caprile in campo
Elia Caprile è entrato nel mirino del Napoli (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Napoli, Giuntoli sulle tracce di un nuovo portiere

Il classe 2001 ha collezionato 19 presenze nel Bari attualmente quarto in Serie A (tutte da titolare), mettendo a referto 6 clean sheet. Un bottino positivo, ulteriormente impreziosito dalle convocazioni nella Nazionale Under 21 avvenute a settembre e novembre. Un profilo molto gradito da Giuntoli il quale, stando a quanto riportato da ‘Sportitalia’, ha comunicato a valutare la possibilità di ingaggiarlo nel 2023.

Prenderlo non si preannuncia facile, alla luce della concorrenza formata dal Sassuolo e dall’Udinese ma un tentativo verrà comunque fatto Sempre nel Bari gioca un altro elemento entrato di recente nell’orbita azzurra, ovvero Walid Cheddira. La punta, reduce dal buon Mondiale disputato con il Marocco, ha messo a segno 10 reti e 5 passaggi vincenti. I numeri giusti per rendere credibile un suo trasferimento alla corte di Luciano Spalletti. Giuntoli, come detto, non si ferma mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.