“Senza un ma…”: Napoli-Spalletti, il retroscena improvviso emoziona tutti

Il Napoli si gode il momento di forma straordinario, ma occhio al retroscena improvviso. Che emozione per i tifosi azzurri

Che sia una stagione ai limiti del magico, non è più un segreto per i tifosi del Napoli. Non solo per i risultati raccolti e per il gioco espresso dalla formazione di Luciano Spalletti, ma anche per l’atmosfera che si respira attorno al gruppo azzurro. L’alchimia e la chimica dei tanti coinvolti nelle rotazioni del tecnico toscano sembrano davvero al massimo storico.

Giuntoli e Spalletti ridono
Giuntoli e Spalletti (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

D’altronde, valorizzare tutti e tenere tutti coinvolti è una delle prerogative della carriera di Luciano Spalletti. Un trainer che ha sempre messo il gruppo dinanzi ai singoli, spesso anche con scelte forti e che hanno lasciato il segno (vedasi i casi di Totti e Icardi). Eppure, i suoi calciatori e i suoi luogotenenti lo amano e lo rispettano alla follia. Su tutti Juan Jesus, che a Napoli ha riscoperto una vera e propria seconda giovinezza.

Juan Jesus esulta
Juan Jesus esulta (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

Napoli, senti Juan Jesus: il retroscena su Spalletti emoziona i tifosi

E nel corso di una lunga intervista concessa ai microfoni ufficiali del club, lo stesso brasiliano ha svelato un retroscena sul suo rapporto con Luciano Spalletti: “Il mister mi ha sempre aiutato tanto e al Napoli mi ha voluto lui. Grazie a lui sono diventato più maturo, insieme abbiamo fatto due anni davvero splendidi e ora mi ha dato l’opportunità di giocare con i colori azzurri”.

E ancora: “Mi ha dato questa occasione senza un se o senza un ma… Venivo da due anni dove non giocavo alla Roma eppure Spalletti non ha esitato nel volermi qui a Napoli. Nessuno più credeva in me, è stato l’unico. Lo ringrazierò sempre per questa occasione che mi ha dato e che nessun altro aveva voluto darmi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.