Napoli sconcertato, l’ufficialità è amara: arriva nel pieno della sosta

Napoli, ufficialità amara per Giuntoli e De Laurentiis. La notizia arriva nel pieno della sosta, ecco cos’è successo

Il momento è magico, nessuno può negarlo. Il Napoli è certamente la squadra rivelazione del 2022, considerando le premesse e gli scetticismi che si erano formati in estate. La formazione di Luciano Spalletti ha meravigliato tutti per gioco, qualità ed interpreti. E dopo aver dominato in campionato, gli azzurri sono terminati addirittura per dominare anche il proprio girone di Champions.

De Laurentiis parla
De Laurentiis, occhio all’ufficialità (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

Un dominio che è arrivato grazie anche alle intuizioni (e al coraggio) di Cristiano Giuntoli in sede di calciomercato. Il direttore sportivo del Napoli ha assunto il timone delle operazioni, non solo nello scoprire due talenti assoluti come Kvaratskhelia e Kim, ma anche nel completare la rosa con colpi del calibro di Ndombele, Simeone e Raspadori.

Giuntoli con Spalletti
Spalletti e Giuntoli sorridono, ma occhio all’ufficialità (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

Napoli, ufficialità amara per Giuntoli: ecco svelato il motivo

Operazioni che gli erano valse in pochissimo tempo la candidatura al ‘Globe Soccer Awards’ di Dubai, nella categoria miglior direttore sportivo del 2022. Al fotofinish, però, Cristiano Giuntoli è stato battuto dal duo milanista Maldini-Massara. La coppia, dopotutto, ha costruito un Milan da Scudetto, ed era in corsa con il DS del Napoli e con il binomio di casa Liverpool formato da Ward ed Edwards.

Insomma, un’ufficialità amara per Giuntoli e per il Napoli, che dal canto suo sorride a metà per quella, invece, nettamente più dolce da parte di Victor Osimhen: sempre al ‘Globe Soccer Awards’, il nigeriano ha conseguito il premio di miglior giovane emergente dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.